L'appello de «la Lettura»

Prime iniziative per salvare la casa dove Gavino Ledda ambientò «Padre padrone»

L'appello lanciato da Gavino Ledda attraverso «la Lettura» per salvare la casa paterna di Siligo (Sassari), in cui è ambientato il romanzo autobiografico Padre padrone , è stato raccolto da molti lettori, che scrivono per sapere come possono contribuire all'acquisto della casa di Ledda e alla sua trasformazione in scuola e centro culturale. Gavino Ledda sta costituendo con alcuni amici una fondazione, che garantirà dell'impiego delle somme raccolte. Intanto, un amico che lo scrittore conobbe a Pisa durante il servizio militare, Rodolfo Crocchini, di Campi Bisenzio (Prato), che era sergente e aiutò Ledda a fare i primi passi in greco e in latino, all'insaputa dello scrittore ha inviato una lettera all'imprenditore Diego Della Valle affinché intervenga e salvi la casa di Padre padrone . «Gentile dottor Della Valle " scrive tra l'altro Crocchini ", i luoghi del romanzo sono di altissimo valore culturale e vanno salvati, proprio come ha fatto lei con la meritoria sponsorizzazione restaurativa del Colosseo di Roma. Aiuti anche Gavino a realizzare il suo sogno». Servono 60 mila euro per l'acquisto della casa e altri 150 mila per trasformarla in una scuola. 

Carlo Vulpio   ( Corriere della Sera, la Lettura, 16 febbraio 2015 )

 

Aiutaci a sostenere l'iniziativa contribuendo anche con una piccola donazione: 

IBAN: IT80 W033 5901 6001 0000 0135 431 (dall'Italia)
BIC : B C I T I T M X (unito all'IBAN dall'estero)

Oppure dona tramite Paypal

 

Obiettivo

60.000 €

Donazioni: